Halos Grotta del Sale | Come è nato il Centro Halos Grotta del Sale
Negli ultimi anni stiamo osservando nei nostri bimbi un incremento delle malattie a carico dell’apparato respiratorio. Per aiutarli nel superamento di queste fasi debilitanti ci siamo dotati della “graduation tower” esclusivo ed innovativo sistema di aerosol che potenzia la saturazione dell’ambiente interno alla grotta di oligoelementi specifici favorendo un pronto ripristino dello stato di salute con il proposito di un miglioramento del quadro sintomatico
Halos la Grotta del sale, centro di haloterapia, Terapia Respiratoria, Poggibonsi, Grotte di Sale, Grotte di Sale, Asma, Sinusiti croniche, bronchiti, allergie stagionali
15540
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-15540,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,side_area_uncovered_from_content,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive
 

Chi siamo

Come è nato il Centro Halos

Il Centro Halos la Grotta del sale”, centro di haloterapia, è nato nel novembre del 2009, dopo una lunga ricerca iniziata nel mese di marzo 2009.

L’obbiettivo della ricerca era concentrato nel risolvere e alleviare i sintomi della rinite allergica (di cui era afflitta una bambina di appena due anni figlia di carissimi amici) e nel trovare una alternativa Naturale e non Invasiva, accessibile a tutti i soggetti con problematiche delle alte e basse vie respiratorie.

In quei mesi di ricerche venni a conoscenza della Terapia Respiratoria  chiamata “Haloterapia” che era molto diffusa e riconosciuta dagli Enti Sanitari dell’Est Europa; venivano chiamate Grotte di Sale o Stanze di Sale e definite mini sanatori dalle persone del posto.

In seguito trovai solo due centri di questa categoria aperti qui in Italia. Volendo provare la veridicità di quello che avevo letto su questa terapia alternativa, mi misi subito in viaggio per uno di questi centri dove ho potuto constatare la validità di questa terapia!

Quindi ho dato vita ad Halos

La Grotta del Sale

In questi sette anni la Grotta Halos ha accolto molti casi: dalla mamma in attesa al neonato, dai bimbi delle scuole materne ai ragazzi, nonni ecc.; in breve ogni fascia di età.

Casi trattati: Asma, Sinusiti croniche e non,  bronchiti, allergie stagionali, abbassamento delle difese immunitarie, soggetti con otiti frequenti e conseguente abbassamento dell’udito, tosse persistente sia grassa che secca, catarri persistenti, dermatiti atopica, dermatiti seborroica, psoriasi, gambe stanche e  pesanti, abbassamento delle difese immunitarie, tracheite, mal di gola, adenoidi, polipi nasali, raffreddori continui, mal di testa, insonnia, difficoltà respiratorie, respiro corto, apnee notturne, insonnia, stati di stanchezza e spossatezza fisica, stress, instabilità nervosa ecc.

Si consiglia di consultarsi sempre con il proprio medico, che conosce bene la vostra anamnesi, sia prima di effettuare il ciclo di haloterapia sia dopo la fine dei cicli, questo anche per verificarne l’esito; è altresì consigliato in alcuni casi di iniziare le sedute di haloterapia non in concomitanza con terapia farmacologica questo per verificarne l’effetto. D’altro canto quando il vostro medico vi consiglia tanto mare, la grotta di sale è un ottimo sostituto!

C’è da far presente che, inizialmente in alcuni casi, all’inizio delle prime sedute, possono presentarsi accentuazioni dei sintomi; chiaramente non c’è da spaventarsi: questo accade anche quando si va al mare nella prima settimana di permanenza.

In questi anni ci sono stati tre casi in cui, già dalla prima seduta, l’haloteraipia abbia smosso in modo molto repentino gli umori, “spaventando” i genitori e il pediatra (premetto che erano soggetti a cui erano stati effettuati lunghi e intensi cilcli di antibiotici e cortisonici).

Quando si verificano questi casi è consigliabile proseguire le sedute, perché è proprio l’effetto della Grotta Halos “prima sciogliere e poi asciugare gli umori”

Tante volte mi sono sentita dire: «ha finito un mese fa il ciclo di cura e ora sta bene, non ha più niente»; naturalmente i risultati ed i tempi per ottenerli, sono soggettivi e possono variare da una persona all’altra.

Questi di seguito sono solo alcuni dei numerosi dati estrapolati dagli effettivi casi vissuti al Centro Halos.

  • buoni: con 1 solo ciclo da 10 sedute consecutivi a giorni alterni
  • ottimi: quelli da 2 cicli consecutivi a giorni alterni
  • eccellenti: da 3 cicli consecutivi a giorni alterni
  • mantenimento: nei casi di allergia stagionale “ripetere il ciclo a inizio periodo allergenico e protrarre le sedute a copertura una volta o due a settimana”
  • bambini soggetti ad otiti: in genere dopo due cicli consecutivi risolvono. Unico accorgimento: al primo sintomo di raffreddore, fargli fare qualche seduta per prevenire accumulo di catarri, per sciogliere i catarri già in corso e sfiammare
  • bambini che si ammalano spesso: dal momento che devono rinforzare le difese immunitarie sono consigliati 2/3 cicli consecutivi per il primo approccio all’haloteraia, da valutare caso per caso.
  • Rinite allergica: un ciclo 1 o 2 volte all’anno
  • Sinusite: il numero dei cicli dipende dalla cronicità; in genere con 10 sedute si riscontra la completa sparizione del mal di testa che i soggetti sofferenti riferiscono come una cappa persistente continua che non fa riposare bene la notte e riescono a respirare con il naso.
  • Bronchite: 10/15 sedute.

È consigliabile non interrompere le sedute prima dell’esito finale onde evitare ricadute.

Questo è quanto ho potuto constatare dopo anni di esperienza nel trattamento dell’haloterapia

Si valuteranno i tempi delle sedute per ogni singolo caso

L’haloterapia Prima Scioglie poi Asciuga!